Posts Tagged ‘sburratone’

Ninux.org 2014 Hardware Team Riparte!

Sunday, January 12th, 2014

L’ anno 2013 è passato e  tante cose sono state fatte 🙂

Dietro le quinte la squadra che porta avanti in prima linea l’espansione e la manutenzione della rete a Roma è cresciuta notevolmente grazie alla partecipazione e la determinazione dei nuovi arrivati che fin da subito si sono rimboccati le maniche mettendosi vicino ai più anziani per imparare.

Non è stato facile seguire, organizzare e coordinare tutti i partecipanti ma ogni cosa difficile se ben fatta porta sempre i suoi frutti 🙂

La rete ha subito una crescita notevole grazie ad una pianificazione mirata ed alla distribuzione dei compiti.

Sono state eseguite innumerevoli manutenzioni, realizzate spesso da nuove diverse squadre sparse sul territorio nelle stesse giornate di attività e nuovi nodi sono nati.

Abbiamo imparato tante cose nuove dagli errori fatti in passato valutando i problemi riscontrati sul campo, sulle attrezzature ed materiali impiegati.

Il 2014 la macchina costruttiva di Ninux Roma si è rimessa in moto ancora più motivata di prima ed ha terminato l’ultima manutenzione in zona Rebibbia  ecco alcune foto:

Sostituiti tutti i cavi con nuovo cavo ninux, installati distanziatori ad L e ripuntamento di tutti gli apparati 🙂

CDPazzi New

Sostituita scatola stagna con nuova più capiente e configurato routing a terra 🙂

Scatola Nuova

Pronti per tutte le nuove installazioni non ci stancheremo mai di aiutare gli altri e superare tutte le difficoltà che incontreremo in questo grande cammino insieme per questa GrandeReteNinux!:)

Obbiettivo Raggiunto anche per L’Hardware Team di Roma 🙂

Un ringraziamento in particolare  a Fabys, Halino, Pierlu, Amedeo, Gigabit che non hanno mai mollato in tutto questo anno 🙂

Alla prossima! 🙂

Fish

Ninux Hardware Team

Welcome Pandino SuperNode!

Friday, February 22nd, 2013

In una fresca giornata d’inverno , complice il bel tempo e tanta voglia di fare, sorge Pandino Supernode!

Sabato mattina come al solito eccoci pronti per un altra installazione!

Ore 9,00 appuntamento zona Montemario Roma , Fish e Pandino trasportano tutta l’attrezzatura ed i materiali necessari fino al tetto e si comincia!

PandinoNet004

La realizzazione del SuperNode si e’ rivelata impegnativa a causa della difficolta’ trovata nello stendere la cablatura di ben 40 metri lineari dal secondo al settimo piano.

Ma non ci siamo persi d’animo grazie alla nostra superscivolina per cavi! 🙂

PandinoNet079 (FILEminimizer)

Arrivati con tutti i cavi necessari sul tetto i lavori sono proseguiti senza ulteriori intoppi e con molto agilita’ grazie all’ esperienza maturata che solo un centinaio di nodi installati puo’ trasmettere 🙂

PandinoNet029 (FILEminimizer)

Fissata la carpenteria metallica ecco installata in un attimo la scatola stagna contenete le alimentazioni per le antenne.

PandinoNet041 (FILEminimizer)

Puntamento antenne e fissaggio tiranterie ben salde e non invasive per rispetto degli altri condomini dello stabile.

PandinoNet048 (FILEminimizer)

PandinoNet088 (FILEminimizer)

PandinoNet067 (FILEminimizer)

Arriva l’ora di pranzo ed ecco comparire Nazza gia’ con il tovagliolo al collo per gustare una fantastica lasagna fatta in casa 🙂

PandinoNet069 (FILEminimizer)

Nel pomeriggio abbiamo ricontrollato tutti i lavori svolti e fatto varie prove.

I link si sono rivelati stabili e potenti nonostante i forti disturbi di frequenza presenti nella zona 🙂

Dopo quasi un anno di attesa tra scarsa presenza di nodi limitrofi attivi a cui collagarsi ed assemblea condominiale finalmente ce l’abbiamo fatta!

Un altro nodo a Montemario e’ up and running e l’attesa ripaga sempre!

Alla Prossima installazione!

PandinoNet095 (FILEminimizer)

Fish

Ninux Hardware Team

Come una fenice……rinasce Tuscolomesh!

Tuesday, November 27th, 2012

Sabato 24 novembre 2012 ore 10,00 Fish bussa alla porta di Zio Proto: “Svegliati barbone si comincia!”

I lavori di ricostruzione sono durati ben due giorni dove una rete a 2,4 ghz malandata, vecchia e lasciata a se stessa e’ stata completamente rifatta da zero ritornando a funzionare con nuovi impianti, nuovi apparati e nuove sfide da affrontare.

Non potevano mancare le sorprese che ci hanno fatto avere le idee ancora piu’ chiare del perche’ ninux nel corso della sua evoluzione abbia deciso di adottare uno standard di costruzione dei nodi elevato dove nulla debba essere lasciato al caso.

Prima:

 

Dopo:

 

 

 

Tutto il recuperabile e’ stato recuperato compresi i vecchi apparati a 2,4 ghz funzionanti che sono stati puliti, revisionati, riconfigurati ed ora si godono il meritato riposo come access point casalinghi con il loro sano firmware 🙂

Prima:

 

Dopo:

 

In 2 giorni una rete non piu’ funzionante e’ stata smatellata e sono stati costruiti da zero un SuperNode e ben tre nodi Foglia!

Un progetto che sembrava destinato a morire lasciato a se stesso oggi e’ di nuovo una realta’ presente, funzionante ed usufruibile da molte famiglie in un residence a pochi kilometri da Roma.

Ritornare a fare tuscolomesh per me e’ stato come tornare indietro nel tempo ma con il valore aggiunto di aver maturato un esperienza che non faccia riptere gli errori passati, consapevole di fare le cose in modo che funzionino e che possano durare nel tempo.

Rivedere tante persone che sei anni fa ci hanno creduto in ninux  nonostante le difficolta’ e’ stato  impagabile per me.

Tuscolomesh e’ tornata!

Dove tutto e’ cominciato…..dove tutto continuera’ ad esistere!

Alla prossima!

Fish 🙂

 

Super Nodo Longinus pronto e operativo

Saturday, October 13th, 2012

13 Ottobre 2012.

Prende vita il nodo Longinus, supernodo nel quartiere di Tor Tre Teste, in zona Prenestina.

Al primo sopralluogo Fish ed io abbiamo subito constatato l’incredibile panorama godibile dal tetto, uno spettacolo per la vista. Montare un nodo foglia sarebbe stato uno spreco, quindi si è deciso per un SuperNode.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il giorno prestabilito ci siamo visti alle 9.30. In poco meno di un ora e mezza il palo era già su con tutti gli apparati montati.

 

 

Antenne scelte:

  1. M5 Nanostation per il punto-punto ( verso il nodo “La Rampa” );
  2. M5 Rocket + Sector, con copertura complessiva di 120 gradi ( puntata verso Frascati e zone limitrofe );

Abbiamo quindi iniziato a studiare un modo intelligente per cablare fino all’appartamento, due piani più sotto. Ad aiutarci in questa piccola impresa stavolta c’erano i corrugati molto capienti  predisposti  del palazzo, che permettevano di raggiungere tutti gli appartamenti, nonchè l’aiuto provvidenziale di Leonardo e Edoardo, tornati da un intervento di manutenzione alla Snia.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il team è pronto ai lavori di fatica

 

Passare corrente e cavo ethernet non è mai facile, ma i corrugati di predisposizione hanno fatto il loro sporco lavoro.

 

 

 

 

Per fare entrare il cavo pilota nell’appartamento abbiamo effettuato un foro nel pannello esterno, usando un nostro avvitatore modificato per l’occasione. I più maliziosi lo hanno soprannominato subito Rocco.

 

 

 

 

 

 

 

 

Tramite cavo pilota abbiamo quindi fatto entrare corrente e cavo ethernet all’ interno dell’ appartamento.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Abbiamo poi cablato i fili all’esterno, facendoli passare all’interno di un corrugato prottettivo predisposto da Fish.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Abbiamo messo altro corrugato a proteggere i fili e lo abbiamo bloccato sopra al solaio.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fish ha cablato i cavi ethernet delle antenne nella scatola stagna equipaggiandola con i POE, lo switch , il tutto per dare alimentazione alle antenne.

Da notare la nuova tipologia di cavo  ethernet da esterni brevettata da Fish che consente la totale esclusione del rivestimento in corrugato verso le antenne facendo risparmiare tempo per la realizzazone del Nodo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cheese!!

 

 

Chiusa la scatola abbiamo ammirato il nostro duro lavoro.

 

 

 

Non è finita qui però!!!

 

Ho fatto una prolunga per l’alimentazione dell’access point dentro casa.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fish da bravo elettricista l’ha poi attaccata all’ impianto prese della corrente di casa, alimentando l’access point dentro l’appartamento necessario per la connessione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Leonardo e Fish con l’access point in stealth mode

 

 

La giornata si è conclusa con i consueti settaggi delle antenne e la predisposizione dell’access point, non prima di un lauto pranzo  a base di nduja, presa direttamente in Calabria.

Evito foto del ricco primo piatto che abbiamo mangiato, pennette ricotta e nduja, per non ferire i vostri sentimenti :).

 

Alla prossima!

Antonio.

Welcome Arzinet!

Saturday, May 26th, 2012

In un variabile giorno di fine Maggio diamo il benvenuto a Matteo nella Grande Rete Ninux!

Foto dal pianterreno verso il tetto

Iniziando puntuali come sempre alle 9.30 sotto un sole cocente la squadra si piazza sul tetto e monta in meno di mezz’ora staffe e palo; Fabio, Leo e Matteo scendono nell’appartamento tre metri sotto per preparare l’ingresso in guaina in casa, mentre Fish, Halino, Nazza e Dario finiscono di montare scatola, tiranti e antenne. Sistemato il tutto in tempi da record e con Hispanico e Torquato passati a fare un saluto il team chiude i lavori hardware alle 14,00 con lauto pranzo e caffettino contornato da scherzi telefonici!

(more…)