Posts Tagged ‘LuX’

Giorno e notte….Ninux!

Wednesday, March 23rd, 2011

Giornata intensa, si comincia dalla mattina con il NodoErrera. Fish per caricare l’attrezzatura in macchina e fare il resoconto dell’hardware necessario, dimentica il telefono a casa. Ormai arrivato ad Errera scrive in mailing list comunicando la sua posizione! Da lì lo raggiungiamo io e Raf.

Si comincia!

Alle 15 “FishSupernode Errera” è UP&RUNNING!


La cura dei dettagli come al solito non viene lasciata al caso

Palazzo altissimo dove Stefano ha dimostrato completa insensibilità alle vertigini aiutando Fish a cablare.

Alle 14 ricco pranzo dalla Fish’s Grand Mother a base di “Fettuccine e Zauzicchie Calabbbresi”

Non contenti di tutto ciò, alle 19 Fish e Hispanico salgono sul tetto del FusoLAB per puntare Nino che prossimamente si collegherà alla rete…

Data la situazione instabile del mio link (vedi post precedenti) inoltre, è stata organizzata un’adunata d’emergenza in NOTTURNA sul tetto di casa. Partecipanti: Io, Fish, Hispanico e LuX.

Inutile dire che la macchina super-rodata delle uscite d’emergenza in notturna è stata infallibile.. con LuX in cima alla scala a smontare le antenne.. in TANDEM con me mentre puntavo gli AP nella giusta direzione, Fish sul terminale a verificare in tempo reale la qualità del link e Hispanico che faceva da trasponder vocale per mantenere basso l’impatto acustico per non allarmare i vicini 🙂

Come direbbe Fish… è stata proprio una SPICCIATINA di CULTORI 🙂

Alla prossima…

Potenziamento nodo Fusolab

Wednesday, March 23rd, 2011

Sveglia alle 6:30 e come da programma ci si vede con Fish al “C’era una volta il cafè” alle ore 7:00 per la colazione. Ore 7:30 siamo già sul tetto del Fusolab per smantellare il nodo esistente e tirar su il SuperNodeFusolab, le previsioni non promettono bene ma la pioggia è prevista per le 10:30.

Senza perdere tempo iniziamo a smontare il pannello e la stella doratus, sistemiamo per bene i cavi LowLoss e la Alix, infine fissiamo al muro la nuova scatola che conterrà la 220V con i PoE e lo Switch.

Successivamente passiamo a montare e fissare i nuovi apparati sul palo:

  • NanoStationM5 verso Mara e Ex-Snia
  • NanoStationM5 verso Clauz
  • NanoStationM5 verso Hispanico
  • AirGridM5 verso Brembo

 

Verso le 8:30 ci raggiunge Lux e ci mettiamo a infilare i fili nella nuova guaina mentre Fish finisce di sistemare le antenne e la scatola per l’alimentazione. Finito di sistemare il tutto, proprio quando siamo pronti per chiudere la scatola, inizia a fare le prime gocce e come se non bastasse Fish si accorge di aver montato la scatola troppo vicino al palo e non si riesce a chiudere il coperchio. 🙁

La pioggia comincia farsi insistente e tamponiamo il problema con una busta di plastica a spettando che smetta di piovere. Per nostra fortuna dopo 15 minuti possiamo riprendere i lavori. Lux vedendo Fish un po demoralizzato, prende in mano la situazione e con il mio aiuto provvediamo a spostare la scatola in una posizione migliore. Questa volta fila tutto liscio e siamo pronti per presentarci a casa di Tony dove porteremo la connessione internet in cambio della corrente per alimentare gli apparati.

Mentre Fish e Lux sono da Tony, con Lorenzo e Paolo (che ci hanno raggiunto nel frattempo) andiamo al Fusolab per configurare i nuovi appartati e tirar su in nuovi Link.

Verso l’ora di pranzo ci raggiunge anche Nino, la squadra è al completo e siamo tutti concentrati nella configurazione, che per la legge di Marphy, non fila liscia. Tra due apparati i pacchetti vengono rimbalzati tra di loro e non riusciamo a capirne il motivo. Soltanto nel pieno del Giovedì Nerd viene svelato l’arcano mistero: un apparato, sul tetto di Fish, annuncia in OLSR lo stesso IP di una M5 del Fusolab anche se non possiede quell’indirizzo  😯

Sistemato il problema, la rete inizia a funzionare e finalmente il nodo del Fusolab è degno di essere chiamato SuperNode 😀

Marco

Dimenticavo…. per chi non ha mai visto Fish all’opera ecco un piccolo video: 

 

 

Nuovo nodo: Fish Costa.. 212Mbps!!

Monday, February 21st, 2011

Sabato 20 Febbraio: Fish e LuX in missione speciale!
Per il nodo Costa eravamo più motivati del solito.. per via del “valore aggiunto sociale“.
Permetterà di far comunicare una signora sordomuta con i familiari.

Ci siamo incontrati di buon’ora perchè il nodo andava creato da zero.

Prima tappa obbligatoria per il pieno di biocarburante al bar!
(danese ripieno alla crema tutto tempestato di cioccolato)..
la nostra personale rivisitazione della “colazione da campioni“!   :^)

L’interno del palazzo ci offre una comoda discesa del cavo ethernet insieme ai fasci di cavi delle antenne,

Individuato il palo dell’antenna della signora, il resto è stato una paseggiata tutta in discesa (letteralmente), in cui abbiamo (professionalmente):
1) passato del cavo negli anelli di fissaggio verticali lungo tutta la tratta
2) passato nel corrugato a muro (preesistente),
3) forato il muro perimetrale per entrare dentro casa.
4) fissato il cavo lungo il battiscopa
5) fatto arrivare in modo pulito ad un nostro switch (piazzato sotto il mobiletto del computer)

Questi sono i dati rilevati al momento del link:
270Mbps
in Rx e 180Mbps in Tx con un Signal Strenght di -43dBm

Notevole anche risultato del test di velocità:
133Mbps
in Rx e 78Mbps in Tx per un totale di ben 212Mbps!

Ed ecco sbocciare un nuovo nodo sul Map Server:

Finita di installare la fonera come HotSpot, abbiamo agilmente sostituito il browser (infetto) sul PC della signora e verificato che navigasse.. et voilà:

..e vissero felici e contenti 🙂


Nodo Hispanico

Sunday, February 20th, 2011

Ieri mattina sono salito sul mio tetto intorno alle 10, per cercare di linkarmi al Fusolab, con la mia RouterStastion Ubiquiti. Dopo svariati tentativi di scan, nonostante fosse sul palazzo vicino del Fusolab non vedevo neanche un minimo di segnale.

Giunto alla conclusione che ci fossero dei problemi con la RouterStation (forse i cavi NoLOSS), ho contattato Fish e Lux che erano andati a montare il nodo in via Costa, che mi hanno raggiunto per pranzo.

Il team è salito sul tetto con 2 Nanostation M5, la prima a linkato il Fish SuperNode al primo colpo e la seconda il Fusolab senza nessun problema.

 

Dopo aver fatto le operazioni di tuning, il Nodo Hispanico è collegato con Fish SuperNode a 180Mbps e con il Fusolab a 54Mbps. Ora Fish raggiunge il Fusolab a 54Mbps con due hop rispetto ai 6Mbps del vecchio link diretto.

 

 

Un ringraziamento a Fish e Lux per il supporto e la loro tempestività.

 

 

 

La rete sta crescendo a vista d’occhio, daje ragazzi!!!

Marco

Link da 31 Km!

Tuesday, February 8th, 2011

Sabato 5 Febbraio c’è stato il raid “Operazione Guadagnolo”  : )
Kidy ed io alle 7:00 di mattina eravamo già sul tetto a puntare un’antenna direttiva verso la montagna.

Mezz’ora più tardi, il rendevouz con Fish all’autogrill dell’A4 in direzione Tivoli.

La “passeggiata” verso la cima della montagna è stata tutt’altro che breve, ma il tempo è volato grazie ad un paio di walkie-talkie che non ci hanno fatto pesare lo stare con due macchine.

Arrivati a destinazione, la capatina alla cima del Redentore ci ha permesso di orientarci e capire con esattezza in che direzione puntare l’antenna gemella che avevamo portato.

Campo base nella piazzetta dei caduti, che aveva il duplice vantaggio di essere raggiungibile con le macchine e di affacciarsi nella giusta direzione.

Mentre Fish montava l’attrezzatura e Kidy documentava fotograficamente tutto.. il sottoscritto ne approfittava per fare un paio di rilevazioni in più (giusto per pignoleria).

Il puntamento (ad occhio) è stata una dimostrazione di senso di orientamento assoluto.

Non solo già dal primo scan avevamo il nodo LuxAirGrid nell’elenco, ma l’associazione è avvenuta con -77 dBm! I succesivi tuning ci hanno permesso di migliorare il segnale di altri 4 dB, ma il grosso ormai era fatto!


Risultato: link da 31Km a -73 dBm (a 15 Mbps)!!

Un altra sorpresa, è stato scoprire che lo scan evidenziava anche gli apparati M5Lele e M5 FishToLaRustica che sono delle Ubiquiti Nanostation M5!

Tutto qui? ..direte voi?
Cercherò di rendere l’idea dell’impresa con l’aiuto di un paio di immagini.
Questo era il paesaggio che ci si presentava innanzi (provate a trovare casa vostra):


Da qui potete scaricare la panoramica in alta risoluzione (27Mb).

E questo è stato il link realizzato visto sul nostro Map Server.

Reso l’idea?  🙂