Ninux Day 2016 – Call for Papers

October 28th, 2016

Il Ninux Day (l’unico giorno che dura un weekend) organizzato dalla wireless community network ninux.org, si terra’ nei giorni 26, 27 Novembre 2016 a ExFila, Firenze.

L’obiettivo e’ quello di riunire sotto lo stesso tetto membri delle wireless community italiane ed europee e tutti coloro interessati a:

  • la Rete come bene comune
  • networking spontaneo, dal basso
  • governance di comunita’ decentralizzate e di beni comuni
  • aspetti legislativi legati alle community networks e delle reti wireless
  • espressioni artistiche nell’ambito delle community networks o reti wireless
  • reti cittadine
  • wireless mesh networks
  • protocolli di routing
  • sistemi operativi FLOSS orientati al networking
  • management e monitoring distribuito
  • servizi distribuiti e decentralizzati
  • fog computing e cloud (IaaS) distribuito
  • reti resilienti

Tutti sono invitati a proporre un talk o un workshop pratico su questi argomenti, della durata massima di 30 minuti. Ci sara’ anche una sessione di Lightning talk, della durata massima di 5-10 minuti che si focalizzano su un argomento specifico.

Se vuoi contribuire invia un’e-mail a contatti@ninux.org con una breve biografia de* relator* e un abstract da 50-100 parole entro il 15 Novembre 2016. L’abstract sara’ pubblicato sul sito del Ninux Day una volta definito il programma.

Quando: 26, 27 Novembre 2016
Dove: Exfila, Via Leto Casini 11, Firenze
Wiki: http://wiki.ninux.org/NinuxDay2016
Blog: http://blog.ninux.org
Mappa dei nodi ninux: http://map.ninux.org
Ninux Days 2009 e 2013: http://blog.ninux.org/tag/ninux-day/
Costo: gratuito, donazioni benvenute

RSVP


English:

The Ninux Day (the only day that lasts for a weekend), organized by the wireless community network ninux.org, will be held on November 26, 27 2016 at Exfila, Firenze.

The goal is to gather under the same roof members of Italian and European wireless community networks and all those who are interested in:

  • Networks as commons
  • spontaneous, bottom-up networking
  • governance of decentralized communities and of Commons
  • legal aspects of community networks and wireless networks
  • artistic expressions linked to community networks or wireless networks
  • metropolitan networks
  • wireless mesh networks
  • routing protocols
  • networking-oriented FLOSS operating systems
  • distributed and decentralized services
  • fog computing and distributed cloud (IaaS)
  • resilient networks

Everyone is invited to propose a talk or a hands-on workshop on such themes, of maximum duration of 30 minutes. There will also be a session of lightning talks of maximum duration 5-10 minutes on a specific topic.

If you want to propose a talk send an e-mail to contatti@ninux.org with a 50-100 words abstract and a short bio before November 15th, 2016. Your abstract will be published on the ninux wiki once the program is finalized.

When: November 26, 27 2016
Where: Exfila, Via Leto Casini 11, Florence, Italy
Wiki: http://wiki.ninux.org/NinuxDay2016
Blog: http://blog.ninux.org
Node Map: http://map.ninux.org
Ninux Days 2009 and 2013: http://blog.ninux.org/tag/ninux-day/
Fee: free entrance, donations are welcome

ExSummerFest2016 alla ExFila Sede Arci Via Leto Casini 11

September 20th, 2016

Vi ricordo che sabato prossimo dalle 17 alle 19 siete tutti invitati
alla exfila in via Leto Casini 11 - Firenze alla festa Ex Summer Fest 2016 organizzata dall’ARCI. IL programma completo è qui:

Programma completo della ExSumerFest2016

Qui è riportato il programma degli incontri organizzati da noi di Ninux. Dopo le 19 si proseguirà con aperitivo e concerto.

Pagina 1

Pagina 2

Vi aspettiamo Locandina dell’evento

MOCA 2016

September 9th, 2016

MOCA16b

Noi di ninux.org abbiamo ormai un appuntamento fisso al MOCA, il Metro Olografix Camp, campeggio hacker italiano che si tiene ogni quattro anni a Pescara. E infatti su questo blog abbiamo parlato dei bei momenti passati al MOCA 2008 [video] e MOCA 2012.

Anche quest’anno l’agenda dell’evento è stata molto interessante: gli argomenti hanno spaziato dalla sicurezza dell’Internet delle cose, a quella delle app per smartphone, al mondo Linux (in particolare Devuan), a temi quali la censura in rete e i diritti umani.

Tra i talk sul networking, che sono quelli che riguardano di più la nostra community sul lato tecnico, da segnalare Ntopng e monitoraggio del traffico, SSH Certification Authority, Me vs embedded: 63 days of fun, Visualizing multipath networks with Dublin Traceroute e Abuse IoT devices on a budget (tramite SDR).

wp-image-1665099031jpg

Leonardo di Ninux Firenze ha parlato di ninux.org nel talk Reti Comunitarie, Noi siamo Internet:

Le reti comunitarie sono reti distribuite, create da comunità di persone che vogliono organizzare, possedere e gestire il loro strumento di comunicazione. Sono reti principalmente wireless mesh, ovvero reti distribuite basate su Wi-Fi oppure reti miste wireless e wired. Nascono spesso per superare situazioni di digital divide ma poi evolvono come la comunità decide: alcune diventano dei veri e propri ISP cooperativi, altre rimangono reti sperimentali con un approccio più hacker e smanettone, alcune crescono fino ad avere decine di migliaia di nodi, altre rimangono piccoli esperimenti locali.

Questo talk darà un’introduzione al tema e descriverà ninux.org, la rete comunitaria italiana più grande.

wp-image-331848607jpg

E poi, tra le tende, abbiamo approfittato della nostra presenza per fare una riunione inter-isole ninux, per parlare soprattutto del Ninux Day 2016. Per ulteriori dettagli sull’evento, che si terrà a Firenze prossimamente, stay tuned su questi canali!

netCommons is hiring: borse di studio per la ricerca sulle reti comunitarie

May 18th, 2016

logo_yellow

Le reti comunitarie sono un tema sempre piu’ interessante sia per le istituzioni che per la ricerca: l’anno passato la rete Guifi ha ricevuto un premio dalla Commissione Europea come miglior progetto comunitario per la banda larga e negli ultimi anni sono stati finanziati almeno tre grandi progetti di ricerca che hanno sperimentato su questo tema.

L’ultimo in ordine di tempo e’ netCommons, un progetto coordinato dall’Universita’ di Trento, iniziato a gennaio del 2016. netCommons e’ un progetto diverso dagli altri, e’ il primo progetto che adotta un approccio interdisciplinare per studiare le reti comunitarie e capire come aiutarle a svilupparsi meglio in futuro. netCommons comprende tre dipartimenti di informatica, uno di sociologia, due di legge, ed una ONG distribuite in 6 paesi europei.

In pratica, netCommons e’ il primo progetto che ha interpretato le reti comunitarie per quello che sono: un misto di passione, tecnologia, nerdismo, attivismo, valori etici e cerchera’ di aiutare le reti a svilupparsi in tutti questi settori.

Sei interessato a partecipare a netCommons? sei un laureato in una facolta’ scientifica e vuoi fare un dottorato tutto incentrato sulle reti comunitarie? hai finito un dottorato, o hai un’esperienza di ricerca e sviluppo equivalente e vuoi lavorare per due anni per migliorare le reti comunitarie? Allora c’e’ posto per te. Il dipartimento di informatica dell’universita’ di Trento sta cercando un dottorando ed un assegnista di ricerca per 3 e 2 (rinnovabile a 3) anni, il primo avra’ una borsa ministeriale di dottorato, il secondo un assegno di ricerca (1800-2200 euro netti, a seconda del profilo di chi applica).

Se sei interessato, trovi piu’ informazioni sul lavoro da svolgere in questa call. Il bando di dottorato scade a Maggio 2016, quindi bisogna affrettarsi, mentre l’assegno di ricerca per noi inizia appena troveremo un candidato valido.

Puoi contattare i coordinatori di netCommons all’email info@netcommons.eu o contatta direttamente Leonardo (ninux Firenze: leonardo.maccari@unitn.it).

NoBorder Wi-Fi: aiutiamo i rifugiati in Grecia

April 30th, 2016

Notizie di questi mesi sono le drammatiche condizioni in cui versano i migranti che dalle zone del Medio Oriente in conflitto si spostano attraverso la Grecia per altre destinazioni in Europa.

Le autorità della Macedonia hanno deciso di chiudere il confine con la Grecia ad Idomeni e sono migliaia le persone (campi da 10-15mila persone) che ormai aspettano, senza le più basilari forme assistenziali, che vengano aperti i varchi per poter proseguire il loro viaggio.

Alcuni attivisti di #overthefortress, campagna a sostegno della libertà di movimento di migranti e rifugiati, di ritorno da Idomeni (Grecia) ci hanno parlato della necessità, tra le altre cose, di reti di comunicazione wi-fi.

Internet e reti wireless diventano impellenti sia per le richieste di asilo in Grecia (vanno fatte via Skype) sia per permettere a persone che hanno intrapreso un viaggio lungo e rischioso di far sapere ai familiari che stanno bene.

Molte volte le comunità da cui partono i migranti, specialmente se ragazzini, fanno collette per permettergli di avere un telefono.

Vi invitiamo a contribuire alla campagna già in atto e, nel caso in cui abbiate le competenze, a mettervi in contatto con noi per capire come poter essere d’aiuto [contatti AT ninux DOT org]

Lascereste vostro figlio o vostro fratello senza possibilità di dirvi che sia vivo?
Campagna raccolta fondi su produzionidalbasso.com