Archive for the ‘Nuovi nodi’ Category

Rotolando verso Sud

Monday, August 12th, 2013

Ed era già in programma da un po’… finalmente messo su ReggioCal::CampiGMP.

Nodo di Backbone, ovvero da un lato collegato con la Rocket di ReggioCal::BornAgain montata qualche giorno fa e quindi a tutta la rete fin qui creata. Dall’altra parte Access Point che guarda a Sud… Reggio Sud.

Ok, non sarà il fratello maggiore che starà alle sue spalle (nè vuole esserlo, non volendo essere commerciale), ma intanto fa il suo sporco lavoro…

20130807_193122

La visuale da questo nodo la trovate nella fotogallery dei nodi Ninux.

Abbiamo saltato la collina di Reggio centro e andiamo avanti… la Costa Jonica Reggina ci aspetta!

eigenNet sbarca oltrarno

Monday, February 25th, 2013
«Per mezza Toscana si spazia / un fiumicel che nasce in Falterona / e cento miglia di corso nol sazia» scriveva Dante Alighieri introducendo nella sua Commedia il fiume che ha portato tanta magnificenza alla Toscana in passato. Ancora oggi l’Arno è qui, a tagliare Pisa in due, a dividere … Continua a leggere

Nasce Ninux Vicenza: Korneolo.net abbraccia la NinuxPhilosophy!

Thursday, December 27th, 2012

Dopo una fase di incubazione durata un paio d’anni anche la micro-rete sita nella Valle dell’Agno (in provincia di Vicenza) è ora iscritta all’anagrafe Ninux! 😀

Nuovi nodi sono già in lista per l’aggancio alla rete esistente, stabilmente funzionante su apparati Ubiquiti 5GHz con OpenWRT/batman-adv a bordo.

Hardware per nuovi nodi

Nel mese di Gennaio è previsto anche un incontro con gli amici del LUG di Vicenza per tentare di ampliare la rete verso la città.

Di grande aiuto per l’imminente espansione è stato anche il potenziamento del nodo Vicenza::Leto, ora costituito da una Rocket M5 con antenna omnidirezionale, collocata su un palo di 6m posto su un edificio tra i più alti del paese.

Vista sulla strada Ubiquiti Rocket M5 

Già installato anche cavo e parabola NanoBridge M5 25 che collegherà Muzzolon.

Un palo economico ma efficace

Ben convinti dunque della prossima crescita del progetto, acclamiamo fiduciosi: CI SIAMO ANCHE NOI! 😉

Potenziamento rete zona San Giovanni

Wednesday, December 26th, 2012

E’ cominciato oggi il potenziamento della rete nella zona San Giovanni con il nodo Poliziano.

Appuntamento alle 9:00 con l’immancabile Fish, colazione a base di pandoro cornetto e caffè e poi dritti sul tetto per sostituire due apparati:

  • una M5 danneggiata in seguito ad uno sbalzo di corrente
  • una Nanostation 5 con una Nanostation M5 per migliorare la qualità del link con Sans Papiers

Dato che il nodo era già Fish certified tutto il lavoro si è svolto nel giro di 30 minuti ed è bastato smontare i vecchi apparati e montare i nuovi già pre-configurati da Fish.

Video dell’intervento:

Quando si monta un corrugato nella parte più bassa è necessario fare un piccolo taglio in modo da far defluire l’acqua piovana:

Vi lascio con le foto dell’intervento alla prossima!

Super Nodo Longinus pronto e operativo

Saturday, October 13th, 2012

13 Ottobre 2012.

Prende vita il nodo Longinus, supernodo nel quartiere di Tor Tre Teste, in zona Prenestina.

Al primo sopralluogo Fish ed io abbiamo subito constatato l’incredibile panorama godibile dal tetto, uno spettacolo per la vista. Montare un nodo foglia sarebbe stato uno spreco, quindi si è deciso per un SuperNode.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il giorno prestabilito ci siamo visti alle 9.30. In poco meno di un ora e mezza il palo era già su con tutti gli apparati montati.

 

 

Antenne scelte:

  1. M5 Nanostation per il punto-punto ( verso il nodo “La Rampa” );
  2. M5 Rocket + Sector, con copertura complessiva di 120 gradi ( puntata verso Frascati e zone limitrofe );

Abbiamo quindi iniziato a studiare un modo intelligente per cablare fino all’appartamento, due piani più sotto. Ad aiutarci in questa piccola impresa stavolta c’erano i corrugati molto capienti  predisposti  del palazzo, che permettevano di raggiungere tutti gli appartamenti, nonchè l’aiuto provvidenziale di Leonardo e Edoardo, tornati da un intervento di manutenzione alla Snia.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il team è pronto ai lavori di fatica

 

Passare corrente e cavo ethernet non è mai facile, ma i corrugati di predisposizione hanno fatto il loro sporco lavoro.

 

 

 

 

Per fare entrare il cavo pilota nell’appartamento abbiamo effettuato un foro nel pannello esterno, usando un nostro avvitatore modificato per l’occasione. I più maliziosi lo hanno soprannominato subito Rocco.

 

 

 

 

 

 

 

 

Tramite cavo pilota abbiamo quindi fatto entrare corrente e cavo ethernet all’ interno dell’ appartamento.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Abbiamo poi cablato i fili all’esterno, facendoli passare all’interno di un corrugato prottettivo predisposto da Fish.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Abbiamo messo altro corrugato a proteggere i fili e lo abbiamo bloccato sopra al solaio.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fish ha cablato i cavi ethernet delle antenne nella scatola stagna equipaggiandola con i POE, lo switch , il tutto per dare alimentazione alle antenne.

Da notare la nuova tipologia di cavo  ethernet da esterni brevettata da Fish che consente la totale esclusione del rivestimento in corrugato verso le antenne facendo risparmiare tempo per la realizzazone del Nodo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cheese!!

 

 

Chiusa la scatola abbiamo ammirato il nostro duro lavoro.

 

 

 

Non è finita qui però!!!

 

Ho fatto una prolunga per l’alimentazione dell’access point dentro casa.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fish da bravo elettricista l’ha poi attaccata all’ impianto prese della corrente di casa, alimentando l’access point dentro l’appartamento necessario per la connessione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Leonardo e Fish con l’access point in stealth mode

 

 

La giornata si è conclusa con i consueti settaggi delle antenne e la predisposizione dell’access point, non prima di un lauto pranzo  a base di nduja, presa direttamente in Calabria.

Evito foto del ricco primo piatto che abbiamo mangiato, pennette ricotta e nduja, per non ferire i vostri sentimenti :).

 

Alla prossima!

Antonio.