Restyling Hispanico’s Node

Con l’ultimo temporale che si è abbattuto su Roma, le M5 sul mio nodo si sono fritte.

Dopo quasi 2 anni di nodo up tramite pass-through, con Fish abbiamo preso al volo l’occasione fare un restyling e passarlo a SuperNode, visto che ultimamente risulta essere un nodo importante del backbone.

I lavori sono iniziati alle ore 10:30 di sabato (causa stanchezza post serata innaugurazione del Fusolab 2.0).

La tabella di marcia era la seguente:

  • Installazione scatola stagna
  • Calata guaina da esterno per passaggio della corrente dal lato della chiostra interna del palazzo
  • Sostituzione della calata del cavo ethernet e cavo antenna dal lato strada
  • Montaggio nuovo palo con relativi tiranti
  • Montaggio apparati

Come prima cosa abbiamo rifatto la calata dal lato strada del nuovo cavo Ethernet Ninux e del cavo antenna, utilizzando il vecchio cavo come pilota. Siamo passati successivamente al passaggio del cavo elettrico nella guaina da esterno e abbiamo realizzato la calata fino al balcone dove era possibile attestarsi sull’impianto di casa.

Fissata la scatola si è passati al montaggio del palo e delle 2 nuove M5 sempre realizzando il collegamento con il novo cavo Ninux.

Con l’occasione abbiamo montato anche la nuova antenna televisiva Fracarro Sigma Combo HD.

Grazie alla divisione dei compiti e un’ottima coordinazione siamo riusciti a terminare l’impresa prima del tramonto!!!

Marco

Tags: , , , , ,

2 Responses to “Restyling Hispanico’s Node”

  1. wolfark Says:

    Dai che il prossimo passo e’ creare una webtv!!! e arrivare in puglia…

  2. giovanni Says:

    Salve ragazzi, abito in via Giorgio Pitacco, al palazzo di fronte a quello che ospitava la “superantenna” dei cellulari, vorrei accedere alla rete ninux ma purtroppo dentro casa o sui balconi il segnale non arriva, si vede soltanto una rete chiamata:
    ninux.org-pitacco-dalila
    che però risulta protetta da password.. potreste aiutarmi? grazie a tutti! 🙂

Leave a Reply