Incontro con Josè di Unimos

Sabato sera abbiamo incontrato Josè al fusolab e ci ha spiegato come funziona la loro rete “Unimos“.
“Unimos” è una rete libera wireless a Nazarè (Portogallo). La rete è composta da circa 35 nodi (potete vederli nel loro map server: http://guronsan.unimos.net/cgi-bin-freifunk-map.html ) e molti dei partecipanti sono persone non tecniche, ragazzi e famiglie che spesso non potrebbero altrimenti permettersi il costo di un abbonamento ad un ISP. In particolare i tecnici della loro rete sono due (lui e un altro ragazzo) che praticamente tirano avanti il progetto.
Unimos porta internet a più famiglie che puo’, senza costo, profitto o ricompense di alcun tipo. Uno dei loro motti è “i ragazzi devono fare i compiti e gli serve internet!! gli serve wikipedia!”. E’ una filosofia molto pratica che le persone possono capire immediatamente: ” La connessione ad internet è un bisogno, e noi facciamo la cosa giusta se lo portiamo liberamente alle persone”
Da un punto di vista tecnico, organizzano la loro rete con nodi che montano più di un’interfaccia radio. Un’interfaccia radio è dedicata a svolgere le funzioni di Access Point e a far connettere le persone, mentre le altre costituiscono la backbone e si parlano in Ad-Hoc. Utilizzano OLSR come protocollo di routing, mentre gli indirizzi IP li assegnano con un DHCP server. Usano hadrware economico (~70€ a scheda) che monta chipset broadcomm perchè hanno il driver molto stabile (fatto da Sven-Ola). I nodi si parlano a 2.4 Ghz.
Per ragioni pratiche loro portano direttamente la 220 V sul tetto. Poi con una ciabatta ci attaccano tuti i vari dispositivi. Hanno link molto stabili e robusti, perfettamente usabili dalle famiglie.
Hanno anche un’accordo speciale con un ISP, che gli fornisce la banda che loro poi possono ridistribuire a piacimento.
Ogni volta che un utente si connette ad Unimos (e dopo ogni X minuti che è rimasto connesso), gli appare una pagina con l’Agreement (stile captive portal, ma l’utente deve solo clikkare “OK”, no username/password).

L’Agreement per loro è molto importante perche’ spiega che cosa è Unimos, cosa l’utente può fare (consultare i siti), e cosa non puo’ fare (peer to peer, scaricare materiale coperto da copyright).
Questo è il loro agreement tradotto da google in italiano 🙂
http://tinyurl.com/5dsrmk

Penso che Josè ci abbia dato molti spunti interessanti di discussione per la prossima riunione di ninux (Mercoledi’). Grazie!

Lorenzo

Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,

3 Responses to “Incontro con Josè di Unimos”

  1. ZioPRoTo Says:

    Ma le foto che ha fatto Clauz ?? Quando le vedremo ??? 🙂

  2. clauz Says:

    Eccole qua!!!!

    http://blog.ninux.org/2008/11/10/incontro-con-jose-di-unimos-foto/

  3. Diário de Bordo » Blog Archive » » Visita à comunidade wireless romana ninux.org Says:

    […] já actualizaram o blog deles com um relatório da visita e algumas […]

Leave a Reply